menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eccezionale parto al Gaslini, nati quattro gemelli da fecondazione assistita

Maria Antonietta e Andrea, siciliani, hanno deciso di portare avanti la gravidanza e si sono rivolti all'ospedale pediatrico genovese, uno dei pochi in Italia dotato di terapia intensiva neonatale

Eccezionale parto all'ospedale Gaslini di Genova. Da due embrioni impiantati con la fecondazione assistita sono nati quattro gemelli. I due ovuli hanno davo vita a due coppie di gemelli omozigoti. È la prima volta che accade in Europa.

I bimbi sono stati chiamati Costanza, Vittoria, Geremia e Marcantonio. Maria Antonietta e Andrea, siciliani, hanno deciso di portare avanti la gravidanza e si sono rivolti all'ospedale pediatrico genovese. Il parto si è svolto senza complicanze e i quattro piccoli, seppur sotto osservazione in terapia intensiva, stanno tutti bene, così come la mamma.

Complimenti a medici e infermieri che hanno seguito la famiglia, ai genitori per il grande coraggio e tanti auguri ai nuovi arrivati. Se ci è concesso un appunto, visto l'estro nella scelta dei nomi, avremmo gradito ancora di più un qualche riconoscimento alla terra dove hanno visto la luce, magari con un Cristoforo come il grande navigatore o un più moderno Fabrizio, in memoria del caro Faber.

«L'eccezionalità dell'evento è almeno duplice. Per la prima volta in Italia, a quanto noto, sono nate due coppie di gemelli identici: due femmine e due maschi identici. E’ infatti noto che le pratiche di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) sono associate a un aumento dell'incidenza di divisione embrionale precoce, con incrementata incidenza di gravidanze monocoriali. Tuttavia, a oggi sono stati pubblicati solo 2 casi precedenti in cui è avvenuto lo stesso processo. Ma, da quanto emerge da una review critica della Letteratura scientifica, in entrambi i casi le coppie hanno optato per l'interruzione selettiva di due gravidanze. L'esito è stato il parto a 36 settimane con 2 neonati vivi e sani in una, la perdita anche della seconda coppia di gemelli, subito dopo la procedura di interruzione selettiva nell'altra circostanza. Vi è un'unica gravidanza dello stesso tipo felicemente conclusasi con parto di 4 gemelli (anche in quel caso due maschi e due femmine) negli USA alcuni anni fa, non riportata nelle riviste scientifiche ma solo attraverso i media» spiega il professore Dario Paladini. 

«Siamo felicissimi, per noi e per ogni altra donna che dovesse trovarsi in una situazione simile, non abbiamo mai pensato di abortire, ci siamo aggrappati alla fede, ho pensato sono dentro di me e li devo far nascere, se non c'è stato nessuno prima di me, devo essere io il caso positivo per un'altra donna, oggi sappiamo che è andata così, abbiamo i nostri piccoli e possiamo dare coraggio agli altri, è un grande risultato. Voglio dare il mio supporto ad altre coppie che si dovessero trovare ad affrontare un percorso simile. Il professor Paladini mi ha accompagnato in questo difficile percorso: è stato il solo specialista consultato a darci una speranza, proponendoci di procedere passo a passo sempre informandomi sui rischi, con grande professionalità e onestà, ma venendo incontro ai nostri sentimenti» spiega la neo mamma Maria Antonietta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento