Minacce all’assessore alla Legalità: «Se torni nei vicoli prendi schiaffi»

Una lettera anonima è stata recapitata in mattinata a Tursi: all'interno poche righe condite da insulti e indirizzate a Stefano Garassino

Stefano Garassino durante un sopralluogo notturno a Sampierdarena

«La prossima volta torni nei vicoli prendi degli schiaffoni»: inizia così la lettera di minacce inviata all’assessore comunale alla Legalità, Stefano Garassino, una missiva firmata in cui chi scrive sottolinea «bada che non è uno scherzo, e noi siamo italiani». Il tutto condito da insulti di vario genere. 

La lettera è stata recapitata in mattinata a Tursi, ed è stata subito avvisata la Digos, che ha avviato le indagini per risalire agli autori. Il riferimento è molto probabilmente ai sopralluoghi che Garassino ha effettuato in centro storico, per cui ha annunciato un “piano sicurezza” e un giro di vite alla movida selvaggia con ordinanze ad hoc, tra cui maggiori controlli da parte della Municipale e sanzioni più severe per chi vende (e consuma) bevande alcoliche alimentando il degrado.

Immediata la replica dell'assessore: «Evidentemente ripristinare la legalità dà fastidio a qualcuno, ma questo non muove di un millimetro i nostri obiettivi, andiamo avanti senza paura,» ha detto a Genova Today, "rilanciando" con una promessa: «Tornerò presto in centro storico, anche perché mi manca una zona importante, quella che da via del Campo va a Porta dei Vacca e tutta via Pré. Si tratta di una zona che ha bisogno di attenzioni particolari avendo perso molto tessuto commerciale e dunque tessuto buono. Sono certo che la lettera arriva da qualcuno che fa parte di quel "sottobosco" di cui facciamo volentieri a meno, e che stiamo cercando di eliminare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In sostegno di Garassino si è subito fatto sentire Edoardo Rixi, segretario regionale della Lega Nord, che ha espresso «solidarietà all’assessore alla Legalità, le minacce non fermeranno la volontà e il lavoro per far tornare Genova una città sicura». Solidarietà è arrivata anche dalla sezione Provinciale del Carroccio, di cui Garassino è segretario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento