Attentato ad Adinolfi, Rixi: «Solidarietà totale al manager di Ansaldo»

Edoardo Rixi, candidato sindaco di Genova della Lega Nord sostenuto dalla lista civica La Nostra Genova, esprime solidarietà al dirigente di Ansaldo Nucleare Roberto Adinolfi, vittima di un attentato poco distante la sua casa in via Montello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Edoardo Rixi, candidato sindaco di Genova della Lega Nord sostenuto dalla lista civica “La Nostra Genova”, esprime solidarietà all'amministratore delgato di Ansaldo Nucleare Roberto Adinolfi, vittima di un attentato questa mattina.

«Sono vicino al manager e alla sua famiglia a cui va tutta la mia solidarietà – commenta Rixi – sono molto preoccupato dell'aria pesante che si respira in città. Questo attentato, esploso in tutta la sua carica di violenza proprio mentre i genovesi sono alle urne, è una mina nei confronti della democrazia innescata forse da chi vuole gettare la città nella paura. Mi auguro che gli inquirenti facciamo al più presto luce sulla vicenda e i responsabili siano identificati, mettendo la parola fine a un'escalation preoccupante di violenza e al crescente senso di insicurezza in città».

Torna su
GenovaToday è in caricamento