Cronaca

Ubriaco sull’ambulanza, rifiuta di scendere e minaccia gli operatori con un coltello: «Lasciatemi dormire»

Protagonista della vicenda un uomo di 53 anni soccorso in via della Cella, a Sampierdarena: arrivato al Galliera ha reagito con violenza aggredendo militi e poliziotti

Soccorso ubriaco per strada, ha deciso di smaltire l'alcol sulla lettiga dell'ambulanza, arrivando addirittura a minacciare gli operatori sanitari che cercavano di farlo scendere per il ricovero in ospedale.

Protagonista della vicenda, un 53enne italiano che sabato sera è stato notato in via della Cella, a Sampierdarena, ubriaco e praticamente incapace di reggersi in piedi. I militi dell'ambulanza inviata sul posto lo hanno quindi soccorso e caricato sul mezzo in direzione Galliera, ma una volta arrivati a destinazione l'uomo, che stava dormendo, si è rifiutato di scendere intimando agli operatori di «lasciarlo dormire ancora un po'».

I soccorritori, ovviamente, lo hanno invitato ad alzarsi e a scendere per poter proseguire con il loro lavoro, ma il 53enne non ha voluto sentire ragioni, tanto da spingerli a chiamare la polizia. All'arrivo degli agenti, l'uomo ha estratto un coltello dal sacchetto di plastica che portava con sé e gliel'ha puntato contro.

Alla fine, con fatica, è stato disarmato e accompagnato negli uffici della Questura, dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco sull’ambulanza, rifiuta di scendere e minaccia gli operatori con un coltello: «Lasciatemi dormire»

GenovaToday è in caricamento