Aggressioni al Galliera, dopo l'escalation arrivano le guardie notturne

Da qualche giorno il pronto soccorso e i corridoi dell'ospedale di Carignano sono presidiati, in orario notturno, da un servizio di vigilanza privata

Arrivano le guardie giurate all’ospedale Galliera dopo l’escalation di aggressioni ai danni del personale. 

Ormai da qualche giorno, il pronto soccorso e i corridoi della struttura di Carignano sono presidiati da personale di vigilanza privata incaricato di monitorare la situazione, fungere da deterrente e, in caso di necessità, di entrare in azione. La decisione è stata assunta dalla direzione dell’ospedale dopo i recenti fatti di cronaca, in particolare due aggressioni avvenute a distanza di circa 24 ore una dall’altra.

Lo scorso 10 agosto, infatti, un paziente con problemi di droga arrivato nella notte in ambulanza ha aggredito un infermiere rompendogli un polso, il giorno successivo un altro paziente, molto alterato, ha preso a pugni la porta d’ingresso e la vetrata della portineria distruggendolo: in entrambi i casi è stato necessario chiedere l’intervento delle forze dell’ordine. 

Gli episodi avevano allarmato sia il personale sia la direzione sanitaria, e anche l’assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, era intervenuta sull’accaduto chiedendo l’approvazione rapida del ddl che prevede pene più dure per chi commette violenze contro medici e operatori. Nel frattempo, la direzione ha deciso di provare a risolvere il problema privatamente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curiosità: perché a Genova ci sono tante finestre dipinte sui palazzi?

  • La curiosità: perché a Genova i numeri civici sono di due colori diversi?

  • Le migliori sagre dell'autunno 2019 a Genova e provincia: dove e quando

  • Piante di marijuana alte due metri, quarantenne nei guai

  • Incidente in porto, tre operai feriti

  • Amt, l'orario invernale porta con sé alcune novità

Torna su
GenovaToday è in caricamento