Nuova aggressione al Galliera, paziente prende a calci e pugni vetrate

Il personale costretto a interrompere le cure a degenti gravi. Uomo sedato e ricoverato in tso

Nuova aggressione al Pronto soccorso dell'ospedale Galliera di Genova dopo i fatti di venerdì notte, vittima un infermiere finito con un polso rotto. 

Questa volta un cittadino algerino ricoverato tramite 118 in evidente stato di alterazione una volta all'interno del pronto soccorso ha dato in escadescenza.

Il 53enne ha preso a calci e pugni la porta d'ingresso e la vetrata della portineria sfondandole. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, l'uomo è stato immobilizzato e sedato e si trova ora al Galliera sottoposto a tso, trattamento sanitario obbligatorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'episodio ha fatto rallentare la macchina dell'emergenza dell'ospedale genovese e aumentato lo stato di tensione dovuto a due aggressioni in meno di 48 ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Come distinguere una vipera, e cosa fare in caso di morso

  • Coronavirus, Gimbe: «Contagio non è sotto controllo in Liguria, Lombardia e Piemonte»

  • Spiagge, da sabato si apre: segnaposti e app per regolare gli accessi

Torna su
GenovaToday è in caricamento