rotate-mobile
Cronaca Darsena / Via Antonio Gramsci

Furti in via Gramsci: arrestata coppia di ladri incubo dei turisti

Erano specializzati nel furto di macchine fotografiche, cellulari e dispositivi elettronici ed erano diventati l'incubo dei turisti. Entrambi sono stati individuati e arrestati

Erano specializzati in furti a turisti, macchine fotografiche, cellulari e dispositivi elettronici la refurtiva preferita. Ma l'ultimo colpo gli è stato fatale. I carabinieri della Stazione di Maddalena hanno arrestato due malfattori, un algerino e un libico (irregolare e con pregiudizi di polizia), rispettivamente di 26 e 29 anni.

Ieri sera, una coppia di cittadini cinesi, entrambi 21enni, residenti a Milano, rispettivamente commesso e studentessa, si trovavano in via Gramsci, a bordo di un veicolo quando uno dei due segnalava pretestuosamente al conducente che vi era qualcosa sotto il mezzo. Mentre il ragazzo, scendeva dall’auto per controllare,  il complice apriva lo sportello posteriore dell’auto e  si impossessava  di un borsone contenente denaro, una macchina fotografica e altri effetti personali.

La vittima, notato quanto accaduto, cercava  di inseguire il fuggitivo, ma  veniva  bloccato con forza dal complice. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che, dopo aver tranquillizzato le vittime,  appresi alcuni particolari sulla descrizione dei malfattori, non solo individuavano i due responsabili, ma anche la loro l’abitazione.

Perquisita l’abitazione, i carabinieri, rinvenivano: la borsa con l’intera refurtiva asportata poco prima; uno zainetto con all’interno una macchina fotografica, 12 obiettivi professionali, 5 macchine fotografie, 5 telefoni cellulari,  300euro  ed altro materiale elettronico. La refurtiva recuperata veniva restituita ai due giovani cinesi mentre la rimanente è stata sequestrata.  I due stranieri, pertanto, sono stai tratti in arresto per rapina aggravata e ricettazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in via Gramsci: arrestata coppia di ladri incubo dei turisti

GenovaToday è in caricamento