menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Derubati del telefonino, riconoscono i rapinatori in via Turati

Due uomini sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto con l'accusa di rapina in concorso dopo aver derubato due genovesi del telefonino in vico di San Donato in centro storico

Ieri sera, nel centro storico, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Genova hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto due marocchini, un 27enne, pregiudicato, clandestino in Italia, già sottoposto all'obbligo di firma per rapina e un 33enne, pregiudicato, anch'egli clandestino, per rapina in concorso, porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

I due stranieri, in via Turati, sono stati riconosciuti dalle loro vittime, due giovani genovesi, quali autori di un furto di telefonino, avvenuto la scorsa notte in vico di San Donato e regolarmente denunciato presso la questura di Genova.

Durante il fermo, i militari operanti hanno rinvenuto addosso ai due un coltello a serramanico, la lama di un cutter e di una forbice. I due stranieri sono stati associati presso la Casa Circondariale di Marassi. Accertamenti in corso per verificare eventuali ulteriori coinvolgimenti in episodi criminosi dei due fermati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento