menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi furto in uno stabilimento di corso Italia, in manette anche l'ultimo complice

Dopo mesi di indagini e ricerche gli agenti della Mobile, insieme con i colleghi romeni, hanno individuato e arrestato uno degli uomini che ha partecipato al colpo ideato dall'ex socio e messo a segno nell'agosto del 2015

Dopo mesi di indagini, è stato finalmente rintracciato e arrestato anche l’ultimo membro della banda che il 16 agosto del 2015 ha messo a segno un furto da 60mila euro al Sys di corso Italia.

Gli agenti della Squadra Mobile di Genova, in collaborazione con la polizia romena, hanno infatti individuato proprio in Romania, suo paese di origine, Vasile Florea, 39 anni, ritenuto uno dei membri della gang “capitanata” da Andrea Lissa, uno degli ex soci del titolare dello stabilimento balneare, che aveva studiato a tavolino il colpo nei m insieme con la compagna, la 39enne Cornelia Chirvasa. 

Florea era l’unico della banda a essere riuscito a far perdere le proprie tracce dopo il furto, commesso nella notte tra il 16 e il 17 agosto, quando la cassaforte del locale, nascosta in una cabina dello stabilimento, conteneva gli incassi totalizzati nel weekend di festeggiamenti ferragostani. I primi a finire nel mirino della Mobile di Annino Gargano, che era riuscita a risalire all’identità dei ladri anche grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza, erano stati Lissa, la Chirvasa e il 27enne di origini romene Marcel Robert Serea.

Il giugno di quest’anno è stato il turno del connazionale 43enne Petrica Negu, arrestato a Sesto San Giovanni, e nei giorni scorsi le autorità romene, su mandato di arresto europeo, hanno fermato Florea. Attualmente detenuto in Romania, dopo l’avvio delle procedure di estradizione verrà trasferito in Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento