menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti al supermercato a Pegli e Sturla, ladre anche in via Sestri

Le volanti della polizia hanno svolto ieri quattro interventi a seguito di furti in esercizi commerciali, denunciando i taccheggiatori responsabili dei reati

Le volanti della polizia hanno svolto ieri quattro interventi a seguito di furti in esercizi commerciali, denunciando i taccheggiatori responsabili dei reati.

Nel primo caso una volante, durante il pattugliamento in via Caprera, ha notato un individuo che, alla vista dell’auto di servizio, si è affrettato a disfarsi di un sacchetto, gettandolo in un’aiuola, per poi tentare di allontanarsi.

Gli agenti hanno raggiunto la persona, un 40enne bulgaro con precedenti di polizia e recuperato la borsa, al cui interno hanno rinvenuto sette confezioni di tonno, per un totale di venti scatolette.

Alla richiesta di una spiegazione, l’uomo ha dapprima sostenuto di aver acquistato la merce, per poi alla fine ammettere di averla rubata presso il supermercato Metà di piazza Ragazzi del ’99 assieme a un complice rimasto ignoto, con cui aveva poi diviso il bottino.

I poliziotti hanno restituito quanto recuperato all’esercizio commerciale e denunciato per furto aggravato il taccheggiatore, a cui è stato inoltre notificato il provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Genova per un periodo di 3 anni.

Una seconda volante è intervenuta presso il supermercato Coop di via Piandilucco a Pegli, dove un 29enne algerino era stato sorpreso oltre le casse con diversi generi alimentari, per un valore di circa 25 euro, nascosti all’interno di un marsupio.

Gli agenti hanno restituito la merce e accompagnato l’uomo, privo di documenti, in questura. Dalle verifiche effettuate sono risultati numerosi precedenti di polizia a carico dell'uomo e, sotto un alias, un provvedimento di espulsione della questura di Lucca. Denunciato per i reati di furto aggravato, false attestazioni a pubblico ufficiale e per la violazione della normativa sull’immigrazione.

Altri due interventi sono stati svolti in via Sestri, dove due donne genovesi di 64 e 27 anni sono state denunciate per furto aggravato per aver rubato la prima un braccialetto di bigotteria alla Upim e la seconda due confezioni di unghie finte presso il negozio Tigotà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento