Cronaca San Martino / Via Filippo Corridoni

Suore svegliate dal ladro, che poi gioca a nascondino con la polizia

Un 47enne siciliano è stato arrestato per il reato di furto in abitazione e trasferito nel carcere di Marassi a disposizione dell'autorità giudiziaria

Hanno impiegato qualche ora per trovarlo, ma alla fine i poliziotti del commissariato San Fruttuoso hanno avuto la meglio. Ore 2 di venerdì 27 novembre 2020. La volante è intervenuta per una constatazione di furto all'interno di un istituto per anziani in via Corridoni in Albaro. Le suore che gestiscono la struttura hanno raccontato di aver visto un ladro entrare da una porta risultata poi danneggiata, fornendo inoltre una descizione molto dettagliata dell’uomo.

Gli agenti, però, viste le dimensioni della struttura e dell'area verde circostante, non riuscivano a individuare l'uomo, che si era nascosto. Intorno alle 6, il personale della struttura ha segnalato nuovamente alcuni rumori sospetti ma questa volta, i poliziotti del commissariato San Fruttuoso che si trovavano proprio nei pressi dell'edificio, sono riusciti a individuare l'uomo all'interno di una stanza e, di conseguenza, fermarlo.

L'uomo ha tentato di giustificarsi dicendo di aver alzato un pò il gomito la sera prima e che per questo non ricordava come e quando era entrato lì. Gli agenti, poco convinti della sua versione, anche perché non emanava alcun odore di alcol, lo hanno accompagnato negli uffici di polzia per ulteriori accertamenti.

Qui è stato riconosciuto senza ombra di dubbio dalle suore come l'uomo che alle 2 della stessa notte era entrato nell'istituto asportando un pc. Gravato da numerosi precedenti penali per reati della stessa indole, il 47enne siciliano è stato arrestato per il reato di furto in abitazione e trasferito nel carcere di Marassi a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suore svegliate dal ladro, che poi gioca a nascondino con la polizia

GenovaToday è in caricamento