menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sant'Ilario: ladri a casa Sansa, rubata la pistola dell'ex sindaco

Furto nella villa di Sant'Ilario dell'ex sindaco di Genova e presidente del tribunale dei Minori Adriano Sansa. I ladri hanno fatto irruzione poco dopo le 22 di martedì 2 aprile 2013 mentre il padrone di casa e la moglie si trovavano al piano di sotto

Genova - Chi ha agito sapeva bene quello che faceva. Questa è forse la prima certezza degli inquirenti dopo il furto a casa del presidente del tribunale dei Minori ed ex sindaco di Genova, Adriano Sansa.

I ladri hanno fatto irruzione nella villetta a due piani in via Sant'Ilario poco dopo le 22 di martedì 2 aprile 2013. In quel momento Sansa e la moglie erano in casa e i ladri pare lo sapessero. La banda ha parcheggiato il mezzo per la fuga, al momento non si conosce se un'auto o una moto, poco distante dalla casa del magistrato.

Poi hanno imboccato una creuza pedonale che porta dritta a casa Sansa, non davanti all'ingresso principale, ma direttamente a un'entrata secondaria posta al secondo piano, dalla quale sarebbero entrati. Una volta all'interno dell'abitazione i ladri si sono diretti a colpo sicuro verso il cassetto di una scrivania. All'interno una teca contenente una pistola, regolarmente detenuta dal magistrato.

Nonostante tutti gli accorgimenti, il rumore dei passi al piano di sopra ha attirato l'attenzione di Sansa e della moglie. L'ex sindaco a questo punto ha chiesto a voce alta chi ci fosse al piano superiore senza ottenere risposta. Il magistrato ha accompagnato all'esterno della villetta la moglie e ha dato l'allarme contattando il 112.

Nel frattempo i ladri hanno afferrato la pistola e hanno ripercorso a ritroso la strada prima di dileguarsi. Il massiccio intervento dei carabinieri, che hanno battuto a tappeto la zona alla ricerca dei malviventi, non è bastato al momento a rintracciare i responsabili del gesto.

Il dato allarmante è la spregiudicatezza con cui i ladri hanno agito, incuranti della presenza in casa di Sansa e della moglie, e la precisione del colpo. I malviventi sapevano precisamente cosa cercare e dove cercarlo e adesso una pistola è finita nelle mani sbagliate.

Un altro furto recente che ha colpito l'opinione pubblica è stato quello all'ospedale Galliera. Anche in quel caso i ladri hanno agito seguendo un piano ben preciso. Insomma, a quanto pare c'è qualcuno che sta commissionando furti mirati a specialisti del mestiere senza alcuno scrupolo. Dai rilievi effettuati a casa dell'ex sindaco potrebbero emergere elementi utili per dare una svolta alle indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento