menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto da Sandwich in via San Luca: arrestati i due ladri

Nella notte dello scorso 8 aprile due malviventi avevano spaccato la vetrata del negozio di via San Luca con un tombino e si erano impossessati di vestiti per un valore di 1000 euro

Genova - Avevano infranto la vetrina di "Sandwich", negozio di abbigliamento in via San Luca, nel centro storico, e si erano impossessati di scarpe e capi di abbigliamento per un valore di oltre 1000 euro. Ma nel giro di 20 giorni i Carabinieri sono riusciti ad arrestare i due autori della spaccata. Ma andiamo con ordine.

Lo scorso 8 aprile alle ore 01:30 due malviventi, utilizzando un tombino in ghisa, avevano infranto la vetrina del negozio di abbigliamento “Sandwich”, sito in Genova, in via San Luca 13/R. I due ladri riuscivano così ad impossessarsi di scarpe e capi di abbigliamento per un valore di oltre 1.000 Euro, prima che l’intervento di una pattuglia di Carabinieri impegnata nel servizio di controllo del centro storico le mettesse in fuga.

Nell’immediatezza intervenivano alcune pattuglie di Carabinieri e personale della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri che raccoglievano i primi indizi per passarli alla Stazione Carabinieri di Genova Maddalena per la specifica competenza territoriale. Questi acquisivano alcuni filmati di sistemi di videosorveglianza pubblici e privati, uno dei quali allegato, che consentivano di dare un volto agli autori del fatto consumato.

Il 16 aprile i Carabinieri della Stazione Genova Maddalena, in Piazza Fossatello, riconoscevano uno dei due malfattori in un ragazzo che transitava tranquillamente convinto di passare inosservato. I Carabinieri bloccavano l’extracomunitario identificandolo in H.S., 24enne marocchino, clandestino, senza fissa dimora in Italia, pregiudicato. Lo stesso, tra l’altro, oltre a corrispondere perfettamente alla persona ritratta nei filmati acquisiti, portava ancora indosso lo stesso abbigliamento indossato durante la commissione dell’evento.

Rilevato il concreto pericolo di fuga, H.S. veniva sottoposto a fermo di indiziato di delitto ed associato alla Casa Circondariale di Genova Marassi, poiché fortemente indiziato dell’aver commesso il furto pluriaggravato ai danni del negozio Sandwich di Via San Luca.

Analizzando le immagini acquisite e confrontandole con le schede foto segnaletiche dei soggetti pregiudicati, identificati nella giurisdizione negli ultimi anni, i Carabinieri della Stazione Maddalena riuscivano ad identificare il complice in A.A., 22enne marocchino, clandestino, senza fissa dimora in Italia, pregiudicato. Lo stesso era, tra l’altro, noto agli investigatori della Maddalena poiché già denunciato in stato di libertà nel mese di febbraio u.s., per aver commesso altri furti con scasso ai danni di esercizi commerciali del centro storico.

Sabato 20 aprile, i Carabinieri del centro storico localizzano A.A. e riescono a fermarlo prima che potesse darsi alla fuga. Lo stesso, infatti, aveva consegnato una borsa con i propri effetti personali ad un commerciante di Via del Campo, in attesa di poter salire a bordo di uno dei bus che il sabato pomeriggio partono da Piazza Caricamento per la Spagna ed il Maghreb.

I Carabinieri, nella borsa lasciata in custodia al negoziante, trovano l’abbigliamento esattamente indossato dall’A.A. durante la commissione dell’evento. Particolare che inchioda il malfattore alle sue responsabilità.

Entrambi i soggetti, dopo l’udienza di convalida del fermo celebrata nei giorni scorsi, sono stati trattenuti in custodia cautelare presso la Casa Circondariale di Genova Marassi in attesa del dibattimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento