Tenta furto in una società sportiva, poi lancia pietre contro i carabinieri

A finire in manette è stato un 27enne di origini marocchine senza fissa dimora e con numerosi pregiudizi di polizia

Nella notte fra giovedì 29 e venerdì 30 ottobre 2020 in corso Marconi alla Foce un giovane, dopo aver infranto il vetro della porta d'ingresso della polisportiva Polis con un tubo Innocenti, una volta all'interno, ha tentato di entrare nel bar.

Sorpreso da equipaggi del Nucleo Radiomobile, il ladro, nel tentativo di aprirsi una via di fuga, prima ha lanciato contro i carabinieri uno zaino e poi delle pietre, ma è stato raggiunto e bloccato dopo una breve colluttazione.

Il giovane è stato identificato in un 27enne di origini marocchine senza fissa dimora e con numerosi pregiudizi di polizia. Il ragazzo, nello scassinare la porta d'ingresso, si è procurato delle lesioni alle mani, prontamente medicate dal personale del 118 intervenuto.

Il 27enne, dopo le formalità di rito, è stato arrestato per tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale e trasferito presso il carcere di Marassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Albaro: festa di compleanno notturna a Villa Gambaro, i residenti chiamano la polizia

Torna su
GenovaToday è in caricamento