menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta di uscire da una porta secondaria con un generatore da 1.200 euro, arrestato

Un 56enne italiano con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio è stato arrestato dalla polizia per tentato furto aggravato presso il negozio Leroy Merlin di Campi

È stato visto da un addetto alla vigilanza aprire la scatola di un generatore, ma quel gesto non ha sul momento destato sospetto, dato che molti clienti del Leroy Merlin controllano la merce nelle confezioni prima dell'acquisto. Pochi minuti dopo però lo stesso soggetto ha tentato di uscire dalla porta secondaria spingendo un carrello con sopra il generatore, privo della confezione che era stata strappata proprio dove sono apposte le etichette magnetiche antitaccheggio e il codice a barre che consente di ricondurre l'articolo al punto vendita.

Vistosi respinto, il taccheggiatore ha finto di dover fare altri acquisti, per poi abbandonare il carrello nel negozio e tentare la fuga dall'uscita senza acquisti, dove è stato bloccato in attesa dell'arrivo della polizia.

Gli agenti della volante del commissariato Cornigliano hanno identificato l'uomo, un 56enne italiano con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, traendolo in arresto per tentato furto aggravato.

Questa mattina è stato giudicato con rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento