Cronaca

Ruba il cellulare alla convivente e pretende 300 euro per restituirlo

Un giovane di 26 anni è stato arrestato dai carabinieri per furto aggravato e tentata estorsione. Dopo aver sottratto il telefono alla convivente, l'ha ricattata

Al termine di accertamenti, i carabinieri della stazione di Sampierdarena hanno arrestato per furto aggravato e tentata estorsione un albanese di 26 anni, irregolare, senza fissa dimora.

Durante la notte del 26 settembre all'interno di un locale notturno cittadino, il giovane ha asportato il cellulare alla convivente, una ecuadoriana anch'essa di 26 anni, chiedendole poi, insieme ad altri complici ancora da identificare, la somma di 300 euro per la restituzione.

Indagini in corso. Il ragazzo è stato trasferito presso il carcere di Marassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba il cellulare alla convivente e pretende 300 euro per restituirlo

GenovaToday è in caricamento