menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti “a strappo” di collane, boom di colpi. Ma c’è un arresto

Due le vittime in pochi giorni, una a Marassi e una nel centro storico. Le indagini sono affidate ai carabinieri, che nei giorni scorsi sono riusciti a individuare e arrestare un uomo che aveva rapinato una 43enne su un autobus con le stesse modalità

Due colpi in pochi giorni, entrambi messi a segno di donne colte di sorpresa e malmenate per impossessarsi delle collane d’oro che avevano al collo.

I carabinieri sono sulle tracce dei malviventi che nei giorni scorsi sono entrati in azione a Marassi e nel centro storico, nel primo caso aggredendo una donna che stava prendendo l’ascensore in un palazzo di via Toti, nel secondo prendendo di mira una 57enne genovese avvicinata in via Santa Maria di Castello. In entrambi i casi, le vittime hanno raccontato di essere state sorprese da uno sconosciuto che le ha avvicinate e ha strappato loro la collana dal collo prima di darsi alla fuga.

Le indagini sono condotte dai carabinieri delle stazioni di Marassi e Carignano, che stanno tentando di risalire all’identità dei malviventi, mentre i militari della stazione di Voltri sono riusciti a rintracciare e arrestare un 47enne genovese che lo scorso agosto aveva aggredito con lo stesso modus operandi una 43enne su un bus della linea 1, strappandole la collana e poi fuggendo all’altezza della stazione ferroviaria di Sestri Ponente.

Decisiva per l'arresto è stata la testimonianza della donna, che in seguito all’episodio era stata ricoverata in stato di choc, e che ai carabinieri aveva fornito una descrizione del suo aggressore. L’uomo, trasferito a Marassi, dovrà ora rispondere dell’accusa di rapina,

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento