Furti in mezza Liguria, arrestata 27enne

La giovane è stata condannata a espiare la pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione anche per inosservanza del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nei comuni di Deiva Marina, Bonassola, Levanto, Monterosso al Mare, Riomaggiore e Vernazza

I carabinieri del Nucleo Investigativo e della stazione di San Martino, a seguito di ordini di carcerazione emessi dall'autorità giudiziaria genovese, hanno arrestato due donne.

La prima è una venezuelana di 27 anni, gravata da precedenti di polizia, già detenuta per altra causa presso il carcere di Pontedecimo, condannata ad espiare la pena della reclusione a 4 mesi, nonché al pagamento della multa di 800 euro, poiché responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, commesso a Genova nel febbraio del 2015.

La seconda giovane a finire in manette è stata una 27enne, nata a Genova, ma di origini 'rom', gravata da pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio, condannata a espiare la pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione poiché responsabile di furti aggravati, commessi tra Genova e Rapallo nel 2009, 2013 e 2015, nonché di inosservanza del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nei comuni di Deiva Marina, Bonassola, Levanto, Monterosso al Mare, Riomaggiore e Vernazza, commesso nel 2015.

Dopo le formalità, la 27enne è stata accompagnata presso il proprio domicilio, dove sconterà la detenzione ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Scuole superiori: le migliori di Genova secondo la Fondazione Agnelli

Torna su
GenovaToday è in caricamento