menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polizia: furti in abitazione in aumento, parola d'ordine prevenzione

È positivo il bilancio che traccia il questore di Genova Massimo Maria Mazza relativo all'attività della polizia nel periodo dal 1 aprile 2012 al 31 marzo 2013. In particolare il questore mette l'accento sull'attenzione rivolta alla prevenzione

Genova - È positivo il bilancio che traccia il questore di Genova Massimo Maria Mazza relativo all'attività della polizia nel periodo dal 1 aprile 2012 al 31 marzo 2013. In particolare il questore mette l'accento sull'attenzione rivolta alla prevenzione. Incontri nelle scuole con i ragazzi sul tema sicurezza stradale e con gli anziani per tentare di limitare il fenomeno delle truffe i punti salienti.

Accanto a questo tipo di attività Mazza elogia l'operato dei suoi uomini in occasione del sequestro Calevo e dell'attentato all'amministratore delegato di Ansaldo Nucleare Roberto Adinolfi. Per quanto riguarda le indagini sulla cosiddetta banda degli androni, il questore riferisce di una buona sinergia instaurata con i carabinieri nel corso delle indagini. Queste ultime recentemente riprese dopo il verificarsi di nuovi colpi.

Gli agenti in servizio a Genova sono aumentati con l'innesto di giovani, che hanno permesso a chi è in sevizio da qualche anno sulle volanti di passare in ufficio. La raccolta probatoria è stata affinata, come riferisce il capo di Gabinetto, permettendo così di essere più incisivi laddove viene individuato l'autore di un reato.

Fondamentalmente la criminalità in città opera sempre allo stesso modo. Se le rapine, in leggero calo da 289 a 269, non variano di molto, così è pure per il numero totale dei furti. Cambia la tipologia, ovvero calano gli atti predatori nei confronti di veicoli (da 1.113 a 888), ma aumentano i furti in abitazione (da 688 a 928).

I Daspo emessi nel periodo in esame sono 184, di cui 140 solo per Genoa-Siena. Diminuisce la quantità di droga sequestrata, ma questo non significa molto, come spiega il questore. La polizia può sequestrare ingenti quantitativi di stupefacente, ma questo non significa che il traffico sia stato smantellato. Viceversa può bastare il sequestro di un piccolo quantitativo per sgominare un consistente sodalizio criminale.

Per quanto riguarda i reati stradali, le patenti sequestrate sono state 558, poco meno di una trentina in più i veicoli che hanno fatto la stessa fine. I dati rispetto all'anno precedente non hanno subito grosse variazioni, anche per questo continua l'attività di prevenzione attraverso incontri nelle scuole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento