Spaccavano vetrine e 'ripulivano' negozi, fratelli tornano in carcere

Alla coppia vengono attribuiti una ventina di episodi consumati a Genova negli ultimi mesi

Due fratelli nati in Campania ma da anni trapiantati in Liguria, noti pregiudicati, sono tornati in carcere. Il gip ha concordato con l'impianto accusatorio, che vede nei due gli autori di una ventina di furti con spaccata, avvenuti a Genova negli ultimi mesi, e ha emesso le misure cautelari.

I due A. e L. S., 43 e 45 anni, agivano a tarda notte o all'alba, muovendosi a piedi, utilizzando sempre la stessa tecnica: dopo aver divelto la saracinesca, con un tombino o con un piede di porco rompevano le vetrine, si impossessavano del denaro e abbandonavano il registratore di cassa nelle vie circostanti.

Gli investigatori della Squadra Mobile ligure, a seguito di un capillare controllo degli impianti di video sorveglianza (guarda il video), hanno individuato la coppia di malviventi, anche grazie ad alcune impronte riconducibili agli arrestati, rilevate nel corso dei sopralluoghi della Polizia Scientifica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell'attività, coordinata dal pubblico ministero della Procura Cardona Albini, sono state raccolte prove inconfutabili che hanno permesso al gip di emettere due misure cautelari in carcere. Alla coppia vengono attribuiti una ventina di episodi consumati a Genova negli ultimi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, coprifuoco a Genova dalle 21 alle 6: ecco cosa si può (e non si può) fare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento