Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Vacanze al via, i consigli per mettersi al sicuro dai "topi d'appartamento"

Con l'inizio delle ferie estive, inizia anche una stagione particolarmente "prolifica" per i ladri, che approfittano dell'assenza dei proprietari per entrare in azione. Ecco come mettere in sicurezza le nostre case

A pochi giorni dall’arresto di una gang specializzata in furti d’appartamento, salgono i livelli di attenzione sulle case lasciate incustodite durante le vacanze estive. Un periodo particolarmente difficile, in cui i furti aumentano esponenzialmente, proprio per colpa dell’assenza dei proprietari, che molto spesso partono convinti che una porta blindata o l’allarme possano garantire la sicurezza delle loro case. Ma dalle forze dell’ordine arriva il monito: complici i metodi sempre più “raffinati” messi a punto dai ladri, spesso i normali strumenti di tutela non sono sufficienti, e il rischio che si corre è quello di rientro dalle ferie con brutte sorprese.

A questa “evoluzione” dei topi d’appartamento, però, corrispondono anche accorgimenti in grado di neutralizzarli, come assicurano le forze dell’ordine, che danno ai lettori di Genova Today qualche semplice suggerimento per andare in vacanza serenamente: «La prima cosa da fare è coltivare rapporti di buon vicinato, e informare amici, vicini e parenti del periodo esatto della propria assenza - spiega il maggiore Carmelo Rustico del Nucleo Investigativo provinciale dei carabinieri - In questo modo durante l’assenza ci sarà sempre qualcuno che controlla la casa in cerca di eventuali segni, rumori o movimenti sospetti. Recentemente abbiamo arrestato una gang che usava strisce di plastica trasparenti per segnare le porte degli appartamenti incustoditi senza dare nell’occhio: l’intervento di un vicino può essere provvidenziale».

In secondo luogo, lasciare sempre i portoni chiusi: «Può sembrare ovvio, ma molti portoni, vuoi per dimenticanza, vuoi per disattenzione, vengono lasciati aperti. In questo modo si facilita il lavoro ai ladri, che hanno accesso libero al palazzo e possono osservare da vicino i movimenti dei residenti, individuando anche quelli che si preparano a lasciare la casa per andare in ferie». Ugualmente importante dare sempre una mandata alla porta blindata, che «non garantisce la chiusura sicura: il semplice scatto non è sufficiente a tenere alla larga i ladri, anzi: per loro è sufficiente usare una radiografia per far scattare la serratura ed entrare senza problemi. E la porta, per quanto blindata, diventa meno sicura di una normale porta da interno chiusa a chiave», sottolinea Rustico.

Ultimo accorgimento importante, dotarsi di un sistema d’allarme, e sceglierlo bene: «Quello acustico ormai serve a poco, perché molto spesso i vicini non si insospettiscono, o preferiscono non chiamare le forze dell’ordine, magari pensando sia scattato per sbaglio. Meglio sceglierne uno combinato con il telefono, che in caso di effrazione avvisa i numeri selezionati e consente di intervenire in maniera efficace».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vacanze al via, i consigli per mettersi al sicuro dai "topi d'appartamento"

GenovaToday è in caricamento