Frase shock sui gay, il consigliere smentisce. Salvini: «Se avesse detto così, dimissioni»

Il consigliere regionale della Lega Nord Giovanni De Paoli, accusato dai membri di Agedo di aver detto che se suo figlio fosse stato omosessuale, l'avrebbe bruciato in un forno, smentisce tutto. Ma i testimoni incalzano: «L'ha detto veramente». Salvini e Toti si dissociano dalla frase ma credono alla smentita

La smentita ufficiale è arrivata, un po' tardi, ma è arrivata: così il consigliere regionale della Lega Nord Giovanni De Paoli - che era stato accusato dai membri di Agedo di aver detto che, se avesse mai avuto un figlio omosessuale, lo avrebbe bruciato in un forno - fornisce la sua versione. De Paoli afferma infatti di aver detto testualmente che «non lo avrebbe bruciato in un forno». Quel non, chiaramente, fa tutta la differenza del caso.

Sul caso prendono posizione anche il segretario nazionale del Carroccio Matteo Salvini e il Presidente della Regione Giovanni Toti, che però alla fine affermano di fidarsi della versione fornita da De Paoli: per Toti una frase come quella non potrebbe rimanere priva di conseguenze politiche, per Salvini chiunque dica una cosa del genere avrebbe dei problemi e dovrebbe dimettersi non solo dal Consiglio Regionale, ma proprio dal mondo. Detto ciò, il beneficio del dubbio rimane e i due esponenti del centrodestra naturalmente si schierano con De Paoli: «Il consigliere ci ha giurato di non avere mai pronunciato una frase simile».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I testimoni però incalzano: le cose non sarebbero andate affatto così, e quel non nella frase non c'è mai stato. Il fatto sarebbe successo a margine di una Commissione sui diritti civili a cui aveva partecipato anche l'Agedo (Associazione Genitori Di Omosessuali); a un certo punto, viste le posizioni molto conservatrici di De Paoli, un genitore gli ha chiesto cose avrebbe fatto se avesse scoperto di avere un figlio gay, e da lì la risposta scioccante. L'Agedo adesso sta pensando al da farsi, e non esclude di sporgere denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento