rotate-mobile
Cronaca

Spese pazze, ancora guai per Bruzzone: «Pressioni sulla moglie di un magistrato»

Il presidente del consiglio Regionale, storico esponente della Lega Nord in Liguria, è stato accusato da una funzionaria di non averle rinnovato il contratto al suo rifiuto di intercedere per lui con il marito

Si aggrava la posizione del presidente del consiglio Regionale Francesco Bruzzone, cui nei giorni scorsi è stato notificato un avviso di garanzia e che dovrà presentarsi lunedì in tribunale per rispondere dell’accusa di «induzione indebita a dare o promettere utilità».

Stando a quanto riportato dal Secolo XIX, Bruzzone, storico esponente della Lega Nord in Liguria coinvolto nell’inchiesta “spese pazze” in Regione, avrebbe fatto pressioni su una funzionaria regionale, moglie del pubblico ministero Alberto Lari, affinché intercedesse con i magistrati che si occupano dell’inchiesta, pena il mancato rinnovo del contratto in scadenza.

A presentare denuncia sarebbe stata proprio la funzionaria, che dal 2010 al 2015, anni in cui in via Fieschi la poltrona di governatore era occupata da Claudio Burlando, sarebbe stata a capo dell’ufficio del gabinetto del presidente del consiglio regionale, Rosario Monteleone prima, Michele Boffa poi. A maggio scorso, in occasione della vittoria del centrodestra alle elezioni regionali e dell’ascesa di Giovanni Toti, la funzionaria ha proseguito con il suo incarico per altri 10 mesi sino a quando, lo scorso marzo, Bruzzone non le avrebbe chiesto, tramite la sua segretaria (anche lei indagata), di intercedere con il marito - e da lui, con i magistrati che si occupano del caso - affinché la sua posizione all’interno dell’inchiesta spese pazze venisse ridimensionata. 

Al rifiuto della funzionaria (che ha poi denunciato il tutto), Bruzzone avrebbe dunque messo il veto al rinnovo del contratto, motivando la decisione come una "scelta organizzativa", la stessa ragione che continua a sostenere e che probabilmente continuerà a sostenere anche davanti al pm Massimo Terrile, che l’ha convocato per un interrogatorio lunedì.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spese pazze, ancora guai per Bruzzone: «Pressioni sulla moglie di un magistrato»

GenovaToday è in caricamento