menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia Erasmus, una borsa di studio per ricordare Francesca Bonello

Il finanziamento, approvato su proposta dell'assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili, verrà erogato a uno studente della Scuola di Scienze Mediche e Farmaceutiche che presenterà una tesi sulle malattie nei paesi del Terzo Mondo

A poco più di due settimane dal terribile incidente del pullman Erasmus in Catalogna, che ha causato la morte di 13 ragazze, la Regione Liguria ha annunciato l’istituzione di una borsa di studio universitaria intitolata a Francesca Bonello, la studentessa genovese che ha perso la vita nel tragico schianto.

La borsa di studio sarà riservata a uno studente della Scuola di Scienze Mediche e Farmaceutiche - stessa facoltà cui era iscritta Francesca - che presenterà una tesi di laurea su "problematiche di malattia legate ai Paesi del terzo mondo e ai flussi migratori, con possibili esperienze sul campo", seguendo così gli studi della giovane genovese, che in passato era volata proprio in Africa e in Romania per un’esperienza di volontariato all’interno del suo percorso formativo. 

La decisione è stata presa su proposta dell’assessore regionale all’Istruzione, Ilaria Cavo, di comune accordo con Università di Genova e con la famiglia Bonello. A erogare la borsa di studio sarà la Regione insieme con Iren, società per cui lavora il papà di Francesca, Paolo, che contribuirà a garantire la durata dell’iniziativa negli anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento