Frana Quezzi, tutto fermo: ora tocca al demanio

L'assessore Paolo Fanghella: «Poiché sono stati fatti i lavori richiesti dal Comune di Genova nella sua ordinanza, ora la competenza è passata all’autorità demaniale che deve intervenire nell’alveo del torrente»

Continua a tenere banco in Valbisagno il tema legato alla frana di via Portazza a Quezzi, dove tutto è ancora bloccato a distanza di quasi due anni dal cedimento. A sollevare il problema nella seduta del consiglio comunale genovese di martedì 25 settembre 2018 Cristina Lodi del Partito Democratico 

L'assessore a Lavori Pubblici e Manutenzioni Paolo Fanghella ha spiegato: «La situazione si è un po’ complicata. Abbiamo comunicato l’avvio del procedimento ma i legali dei proprietari del terreno hanno fatto richiesta di accesso agli atti. I condomini si sono resi disponibili a far effettuare il monitoraggio richiesto dall’Amministrazione. Il 14 settembre è stato eseguito un sopralluogo a cui hanno partecipato i proprietari, i loro legali, quelli dell’Avvocatura comunale e i tecnici del Comune. È stato verificato che era stata posizionata correttamente una rete con una griglia che la trattiene per evitare il dilavamento. Poiché sono stati fatti i lavori richiesti dal Comune di Genova nella sua ordinanza, ora la competenza è passata all’autorità demaniale che deve intervenire nell’alveo del torrente. Il 27 settembre ci sarà una riunione all’Avvocatura del Comune per valutare il proseguimento dei lavori».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter contro auto della polizia, un morto

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Schianto in via Cadighiara, Luca non ce l'ha fatta: donati gli organi

  • I migliori eventi del weekend a Genova e dintorni: Rolli Days, Giornate FAI, Columbus Day, Notte Bianca dei Bambini, sagre e tanto altro

  • Tragedia a Borzoli, neonata muore nella notte

  • Morta dopo caduta sul bus, chiesto processo per autista e automobilista

Torna su
GenovaToday è in caricamento