Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Quezzi / Via Portazza

Frana Quezzi, tutto fermo: ora tocca al demanio

L'assessore Paolo Fanghella: «Poiché sono stati fatti i lavori richiesti dal Comune di Genova nella sua ordinanza, ora la competenza è passata all’autorità demaniale che deve intervenire nell’alveo del torrente»

Continua a tenere banco in Valbisagno il tema legato alla frana di via Portazza a Quezzi, dove tutto è ancora bloccato a distanza di quasi due anni dal cedimento. A sollevare il problema nella seduta del consiglio comunale genovese di martedì 25 settembre 2018 Cristina Lodi del Partito Democratico 

L'assessore a Lavori Pubblici e Manutenzioni Paolo Fanghella ha spiegato: «La situazione si è un po’ complicata. Abbiamo comunicato l’avvio del procedimento ma i legali dei proprietari del terreno hanno fatto richiesta di accesso agli atti. I condomini si sono resi disponibili a far effettuare il monitoraggio richiesto dall’Amministrazione. Il 14 settembre è stato eseguito un sopralluogo a cui hanno partecipato i proprietari, i loro legali, quelli dell’Avvocatura comunale e i tecnici del Comune. È stato verificato che era stata posizionata correttamente una rete con una griglia che la trattiene per evitare il dilavamento. Poiché sono stati fatti i lavori richiesti dal Comune di Genova nella sua ordinanza, ora la competenza è passata all’autorità demaniale che deve intervenire nell’alveo del torrente. Il 27 settembre ci sarà una riunione all’Avvocatura del Comune per valutare il proseguimento dei lavori».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana Quezzi, tutto fermo: ora tocca al demanio

GenovaToday è in caricamento