menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana Arenzano: ancora nessuna notizia sulla riapertura dell'Aurelia, cittadini in piazza il 12 giugno

La gara per l'assegnazione dei lavori non è ancora partita, e mentre si accumulano i ritardi dovuti alla burocrazia i cittadini decidono di organizzare una manifestazione di protesta

L'appuntamento è domenica 12 giugno, alle ore 10, davanti alla frana, davanti a quelle transenne che ancora oggi - dal 19 marzo - tagliano la via Aurelia in due. Da lì i cittadini, per protesta, percorreranno a piedi la strada principale passando per il Grand Hotel, la rotonda della Coop, e quella dell'autostrada, per poi tornare indietro. La protesra è nata su Facebook e gli aggiornamenti si possono trovare sull'evento "Passeggiamo una mattina sull'Aurelia".

La notizia è che, ad oggi, non c'è ancora nessuna notizia: i blocchi in calcestruzzo, che dovevano arrivare due settimane fa, non sono ancora giunti a destinazione. E Anas non ha ancora avviato la gara che doveva servire a individuare in tempi brevi la ditta che dovrebbe iniziare i lavori di messa in sicurezza.

Il paese aspetta (ma la camminata di protesta dimostra che non starà fermo a guardare), e intanto sul sito del Comune di Arenzano è stata istituita una sezione apposita con tutti gli ultimi aggiornamenti sul fronte frana: il sindaco Maria Luisa Biorci, oltre a sollecitare i parlamentari liguri perchè riescano a dare un aiuto concreto, ha scritto una lettera molto dura ad Anas, sottolineando che ad oggi ancora nulla si muove, e chiedendo di fornire urgentemente le spiegazioni per tale inaccettabile situazione.

"Oltre ad essere costernata dell'incredibile scarsa adesione ai programmi concordati - scrive - sono sinceramente preoccupata, e con mei sindaci del ponente che me lo hanno manifestato, dell'immediato futuro se permane questa assurda situazione". I disagi dovuti alla chiusura dell'unica arteria non a pagamento infatti iniziano a sentirsi: lo scorso weekend le strade della cittadina erano completamente intasate dal traffico causato dalle auto che dovevano immettersi in autostrada, ed è stato necessario chiedere ad Autostrade per l'Italia l'apertura di un casello straordinario per il deflusso del traffico.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento