menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arenzano isolata dalla frana: attività in crisi, domani la riunione con il Prefetto

Molte attività commerciali risentono della frana che sta tagliando in due la via Aurelia tra Arenzano e Voltri: domani si terrà una riunione tra amministrazione comunale e Prefetto per parlare di questa situazione

È una situazione decisamente difficile quella che sta vivendo in queste settimane Arenzano: dopo la frana che dal 19 marzo sta tagliando in due la via Aurelia, tra il paese e Voltri, i tempi di riapertura della strada sono incerti. L'area rimane sotto sequestro da parte della magistratura, ed è molto difficile ipotizzare una data per il dissequestro. Dopodichè dovrebbero partire i lavori di messa in sicurezza, che però richiedono almeno due mesi. La frana è ancora attiva, e l'obiettivo ora è fare tutto il possibile per poter riaprire la strada conciliando sicurezza e rapidità.

Facendo due conti, è improbabile che la strada riesca a riaprire per la stagione estiva, e le attività di Arenzano, già sofferenti, rischiano di pagare un conto salato: tanto che, per dirne una, la Coop - meta di molti clienti voltresi - perderebbe circa 30mila euro di incasso ogni settimana. Gli albergatori temono una riduzione delle prenotazioni, e così anche gli stabilimenti balneari, in una spirale che tocca le attività di tutti i settori.

Senza contare che il ristorante "Il Rifugio" e i Bagni Pizzo - nel mezzo della zona sequestrata - dovranno rimanere chiusi fino a quando non si potrà riaprire la passeggiata a mare, con un mancato introito notevole. Anche "La Kascia", già risollevatasi a fatica dall'alluvione del 2014, soffre: il locale è aperto, ma è posizionato proprio dall'altra parte dell'area chiusa, e non è più raggiungibile in alcun modo da Arenzano. Per arrivarci, bisogna fare un giro a dir poco assurdo: andare in autostrada fino a Voltri, e da lì tornare indietro fino alla zona transennata. 

Domani si terrà un incontro tra l'amministrazione comunale e il Prefetto per parlare di questa situazione complicata. In tutto ciò manca una regia, e il Comune di Arenzano auspica che questo ruolo possa essere ricoperto dalla Regione Liguria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento