Cronaca Centro / Piazza delle Americhe

Foce, l'allarme dei residenti per i negozi alluvionati: «Ripuliteli da fango e detriti»

Preoccupazione da parte dei cittadini per le condizioni igieniche in cui versano gli esercizi commerciali di piazza delle Americhe, che a quasi 8 mesi dall'alluvione sono abbandonati al degrado: «Presto un sopralluogo»

«Portate via fango e detriti dai negozi alluvionati»: questo il grido d’allarme dei residenti della Foce, che a quasi 8 mesi dall’alluvione dello scorso ottobre fanno i conti con i miasmi esalati da mobili e altre elementi d’arredo ormai imputriditi e dai ristagni di acqua e fango all’interno dei negozi di piazza delle Americhe che si trovano sotto la linea ferroviaria.

Proprio per sollecitare l’intervento da parte delle autorità alcuni cittadini hanno creato una petizione online in cui si dicono «fortemente preoccupati» per lo stato di abbandono in cui versano i negozi e sottolineano «la pericolosità di tale situazione, soprattutto in merito all'igiene pubblica: per la putrefazione delle suppellettili abbandonate, per la mancata rimozione dei fanghi alluvionali, per i miasmi che tutto questo emana».

Sull’argomento è intervenuto anche Alessandro Morgante, presidente del Municipio Centro Est, che ha spiegato che «si tratta di locali alcuni dei quali già ad uso commerciale, altri utilizzati come sedi associative. In seguito all'alluvione sono stati dichiarati definitivamente inagibili, quindi non c'è il rischio che vengano riutilizzati. I locali sono ora in carico della direzione Patrimonio del Comune, che ne deve garantire i requisiti di compatibilità ambientale», aggiungendo di avere già preso contatti con l’amministrazione comunale e con l’assessore allo Sviluppo Economico, Emanuele Piazza, per segnalare la situazione: «Ho ricevuto una comunicazione di presa in carico del problema, e nei prossimi giorni è previsto un sopralluogo al quale ho chiesto di partecipare».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foce, l'allarme dei residenti per i negozi alluvionati: «Ripuliteli da fango e detriti»

GenovaToday è in caricamento