menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Paolo da Novi cambia volto: lavori al via il 13 settembre

A poco più di tre mesi dal via libera della Soprintendenza, in uno dei salotti buoni (e polmone verde) della Foce parte il cantiere che lo rivoluzionerà

A poco più di tre mesi dal via libera della Soprintendenza, in piazza Paolo da Novi si è finalmente pronti a partire con i lavori di riqualificazione: uno dei salotti buoni della Foce, per troppo tempo abbandonato all’incuria e al degrado, complice anche la burocrazia, e per cui Comune e Municipio Medio Levante nel 2013 avevano già preparato un progetto e investito circa 450mila euro.

Il fischio d’inizio è previsto per martedì 13 settembre, dopo l’ok della Consulta del Verde (interpellata per le alberature e le aree verdi), della Soprintendenza per i Beni archeologici e paesaggistici e degli uffici Accessibilità e Mobilità del Comune: si parte con un primo lotto di lavori che avranno una durata di circa 8 mesi, terminando tra aprile e maggio 2017, e che si concentreranno sul lato di ponente della piazza, quello più problematico. Gli operai di Aster si occuperanno di sistemare la pavimentazione sconnessa, di bonificare le aiuole e ricostruirle con un materiale drenante, ma soprattutto di eliminare i posteggi per le moto, che negli ultimi tempi avevano letteralmente invaso gli spazi antistanti i negozi ostacolando il passaggio e l’uso delle panchine. Che verranno a loro volta risistemate, mentre gli alberi di Sophora, “responsabili” delle buche e delle crepe nell’asfalto, verranno sottoposti a una diagnosi per capire il loro stato di salute ed eventualmente sostituiti con altri esemplari, curati mediante un impianto di irrigazione automatica.

Sistemato anche il bagno pubblico tanto contestato da residenti e commercianti, e le barriere architettoniche, e su tutta l’area verranno inserite nuove strisce pedonali per collegare i vari marciapiede: un progetto ambizioso, diviso in più parti per consentire alla Soprintendenza di valutare l’operato ed evitare di incappare in ulteriori e inaspettati stop.

«Abbiamo lavorato molto a questo progetto, i cittadini della Foce attendono da temp l’avvio dei lavori - ha fatto sapere Alessandro Morgante, presidente del Municipio Medio Levante - Saremo in grado di recuperare la piena fruibilità della piazza nel cuore del quartiere. A conclusione dei lavori ci riuniremo nuovamente e sottoporremo i risultati alla Soprintendenza, che dovrebbe dare poi l’ok alla partenza della seconda tranche in tempo brevi. Almeno, lo speriamo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento