Cronaca Foce / Via Cipro

Maxi furto in negozio alla Foce, l’amarezza del titolare: «Ci eravamo appena trasferiti»

Il colpo messo a segno alla Casa del Bottone, tra via Cipro e via Barabino: il titolare aveva aperto da poco, lunedì mattina l’amara sorpresa

Un colpo messo a segno con sfrontatezza, che lascia pensare a professionisti specializzarti in questo genere di furto: vittima Fabrizio Pianetti, il titolare del negozio “La Casa del bottone”, alla Foce, specializzato in merchandising rossoblù.

A scoprire il furto è stato proprio Pianetti, che lunedì mattina è arrivato al negozio aperto da pochissimo all’angolo tra via Cipro e via Barabino e ha notato la porta d’ingresso scassinata, un piccone abbandonato davanti alla porta. Una volta all’interno ha fatto i conti con la devastazione: scaffali e scatoloni pieni di merce razziati, carte e documenti ovunque, registratore di cassa sparito.

«Hanno scassinato la porta, hanno aperto tutti i cassetti - spiega Pianetti sconsolato - si sono portati via una bicicletta elettrica, la seconda, hanno portato via un sacco di caschi, tantissima roba, anche la cassa intera. Faremo la conta, mi hanno svuotato tutto lo scaffale. Non avevo ancora l’assicurazione, ero solo a livello di preventivo. Non hanno paura di niente, siamo anche vicini alla questura».

Pianetti era già stato vittima di un furto simile nel 2018, quando aveva il negozio nel centro città. Al negozio è arrivata la polizia per un sopralluogo e per i rilievi: la speranza è che i ladri possano essere stati immortalati dalle telecamere di sorveglianza. Gli amici e i clienti hanno intanto già messo in moto la macchina della solidarietà, promettendo: «Fabrizio e Manuela, non vi lasceremo soli».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi furto in negozio alla Foce, l’amarezza del titolare: «Ci eravamo appena trasferiti»

GenovaToday è in caricamento