Fnac: sciopero con presidio in via XX Settembre

Sciopero con presidio davanti al negozio oggi, giovedì 13 settembre 2012, per i lavoratori della Fnac di via XX Settembre. Dal 1 gennaio 2012, i circa 60 lavoratori del punto vendita, a rotazione, subiscono la cassa integrazione straordinaria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - Alla luce della drammatica situazione che ha visto la città di Genova colpita dalla forte alluvione lo scorso 4 novembre, la filiale Fnac di via XX Settembre è stata completamente distrutta e un intero piano mai più riaperto; dal 1 gennaio 2012, i circa 60 lavoratori del negozio, a rotazione, subiscono la cassa integrazione straordinaria.

A questo si aggiunge il comunicato choc di Fnac in cui la capogruppo PPR, sempre nel gennaio 2012, annuncia la soppressione di 600 posti di lavoro in tutta Europa entro fine anno con forti ricadute occupazionali nel Paese e nella nostra città.

Da settimane le OO.SS. a livello locale e nazionale chiedono a Fnac Italia quale sia il destino della catena di punti vendita e dei dipendenti, ma senza alcuna risposta.

La realtà Fnac NON può essere cancellata e NON possono essere cancellati 600 posti di lavoro! Per contrastare questa decisione i dipendenti del negozio di Genova sono scesi in sciopero oggi dalle 10 alle 12 e hanno organizzato un presidio davanti al punto vendita per spiegare alla cittadinanza la grave situazione che mette a rischio il loro futuro occupazionale e il loro reddito.

Torna su
GenovaToday è in caricamento