Cronaca Sampierdarena / Lungomare Giuseppe Canepa

«No ai depositi chimici», a Sampierdarena il flash mob contro il trasferimento

La manifestazione è stata lanciata e organizzata dal Comitato Lungomare Canepa che da anni si batte per chiedere una riqualificazione della zona, hanno aderito e partecipato altri comitati e associazioni della città

Nella mattinata di domenica 13 giugno 2021 è andato in scena il flash mob contro l’ipotesi del trasferimento dei depositi chimici di Multedo a Sampierdarena. La manifestazione è stata lanciata e organizzata dal Comitato Lungomare Canepa che da anni si batte per chiedere una riqualificazione della zona e misure a contrasto dell’inquinamento causato non solo dai fumi del porto ma anche dalla trafficatissima strada. 

Al flah mob hanno partecipato anche altri comitati e associazioni della città, come ViviAmo Cornigliano, il Comitato Tutela Ambientale Genova, Genovaclcabile, Progetto Genova, Isde Medici per l'ambiente e il gruppo facebook "Meno rumore meno fumo più lavoro da Porto Pra" e, oltre a numerosi abitanti della zona, anche la banda musicale.

Il Comitato Lungomare Canepa da tempo lotta per chiedere che maggiore attenzione venga riservata a una zona assediata da traffico, rumore e inquinamento. Recentemente è stata anche lanciata una petizione in collaborazione con il gruppo “Genova contro il degrado” per estendere il progetto del Waterfront di Levante e includere anche la Lanterna nel progetto di rilancio, iniziativa che ha raccolto oltre 700 firme.

A oggi il nodo spostamento depositi chimici non è ancora stato sciolto, anche se il Comune ha portato avanti l’iter necessario a concretizzarlo non appena verrà individuata la sede più idonea. Le ipotesi messe sul tavolo sono appunto quelle dell’area sotto la Lanterna (assegnato al gruppo Spinelli per i prossimi tre anni), lo spazio del gruppo Messina nei pressi del ponte Ronco, alla foce del Polcevera, e ancora alcune aree x Ilva.

Sull’ipotesi Sampierdarena, oltre a residenti e comitati, si era già espresso anche i presidente di Municipio, Michele Colnaghi, dichiarando la totale contrarierà allo spostamento: «Il Centro Ovest un posto in cui mettere ciò che non vogliono gli altri quartieri, basta servitù», aveva detto Colnaghi, promettendo di scendere in piazza per protestare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«No ai depositi chimici», a Sampierdarena il flash mob contro il trasferimento

GenovaToday è in caricamento