Aria irrespirabile, manifestazione in via Fillak

Alcuni abitanti della zona hanno dato vita a una protesta spontanea contro le polveri, sprigionate dai lavori nel cantiere per la realizzazione del nuovo viadotto autostradale sul Polcevera

Manifestazione spontanea ieri sera in via Fillak da parte dei residenti della zona limitrofa al cantiere per la costruzione del nuovo viadotto sul torrente Polcevera per l'aria diventata improvvisamente irrespirabile. Di ora in ora la situazione è andata peggiorando a causa della rimozione di un macchinario utilizzato per lavare le ruote dei camion.

I manifestanti si sono messi ad attraversare più volte la strada, rallentando il traffico, fino a fermarsi e creare un vero e proprio blocco.

Per osservare da vicino la situazione è arrivato anche il sindaco Marco Bucci, che si è confrontato con gli abitanti e ha annunciato maggiore cura nella pulizia delle strade. Per cercare di risolvere la situazione, qualche ora più tardi sono intervenuti alcuni mezzi dell'Amiu.

Martedì a protestare in consiglio comunale, sempre per i disagi relativi al cantiere, sono stati gli abitanti del Campasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

Torna su
GenovaToday è in caricamento