menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neonato abbandonato in via Fieschi, la madre in lacrime dai carabinieri

Una 27enne peruviana si è presentata in caserma: «Ora rivoglio mio figlio»

Si è fatta viva la madre del neonato trovato ieri in una scatola di scarpe avvolto da un asciugamano nell'atrio di un palazzo di via Fieschi al civico 18. E' una peruviana di 27 anni, ora è pentita del terribile gesto compiuto ieri. 

La giovane si è recata presso la caserma dei carabinieri di Carignano, chiedendo di vedere il piccolo e dicendo di avere cambiato idea. Si è giustificata tra le lacrime, parlando di vergogna «perché il bimbo non ha un padre» e spiegando che aveva portato a termine la gravidanza all'insaputa di sua madre: è arrivata dal Sud America in Italia nei mesi scorsi già incinta, riuscendo a nascondere il fatto e poi partorendo in casa.

Ora si trova all'ospedale Galliera di Genova per effettuare diversi esami medici, poi per lei scatterà la denuncia per abbandono di minore. Il bambino intanto è ricoverato al Gaslini: pesa circa tre chili e dalle visite preliminari risulta in buono stato di salute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento