menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fusione Fiera-Porto Antico: nessuna retromarcia dal Comune

«L'affitto di ramo d'azienda è stato deliberato per un anno e questo va nella direzione di un'accelerazione del processo di fusione Fiera-Porto Antico», ha precisato l'assessore Piciocchi in consiglio comunale

Il Consiglio comunale di giovedì 18 ottobre 2018, come di consueto, è iniziato con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

A proposito della fusione Fiera-Porto Antico, Guido Grillo (Fi) e Alberto Pandolfo (Pd) hanno domandato se l'intendimento della civica Amministrazione è nella direzione di affitto di ramo d'azienda o se l'iter per la fusione sta proseguendo.

La replica dell'assessore Pietro Piciocchi: «L'affitto di ramo d'azienda è stato deliberato per un anno e questo va nella direzione di un'accelerazione del processo di fusione Fiera-Porto Antico. Con questo atto si dà concretezza alla collaborazione sinergica, già in atto, fra i due Enti. Per quanto riguarda la tutela dei dipendenti, assicuro che abbiamo esplicitato tutto nella delibera di luglio e non riguarda solo questo anno di affitto di ramo d'impresa, ma guarda al proseguimento dell'iter di fusione fra la Fiera e la Porto Antico Spa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento