Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via XX Settembre

Via Venti dice addio anche alla Fiera del Libro

Ennesima chiusura "storica" nella via dello shopping cittadino: dopo quasi 50 anni di attività la libreria abbassa la saracinesca, stretta tra il dilagare degli e-book e le grandi catene

Un altro pezzo di storia che se ne va in via XX Settembre: dopo quasi 50 anni di attività chiude la Fiera del Libro, storica libreria in cui prima o poi ogni genovese è entrato anche soltanto per curiosare tra gli scaffali colmi di libri, alla ricerca di nuovi titoli o di vere e proprie “chicche”.

Chi in questi giorni si è ritrovato a imboccare via Venti da De Ferrari non ha potuto non notare la serranda abbassata, ancora qualche libro a fare capolino in vetrina: la crisi era iniziata nel 2009, quando il titolare oggi 71enne Mario Bertone, che la libreria l’aveva aperta nel 1968, ha deciso di cederla a una società lombarda. 

Stretta tra il dilagare degli e-book e le grandi catene, la Fiera del Libro ha resistito ancora qualche anno prima di alzare definitivamente bandiera bianca, portando con sé un pezzo della storia della città, ma anche di un mestiere, quello del libraio - Bertone è vicepresidente dei Librai Pontremolesi, associazione fondata dai primi librai “di strada” della Lunigiana - che si è ormai perso tra le pieghe della tecnologia e dell’innovazione.

A inizio anno il centro città aveva dovuto fare i conti con altre chiusure "eccellenti", tra cui quelle della merceria Mary Rosa di via XX Settembre (e del secondo punto vendita in Soziglia), della gioielleria delle sorelle Marcucci, in via di Scurreria, e della cartoleria Il Gabbiano, alla Foce: tutte testimonianze storiche che non hanno resistito all'avanzare di grandi catene come Bershka, Casanova e megastore cinesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Venti dice addio anche alla Fiera del Libro

GenovaToday è in caricamento