menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fereggiano: il Comune accelera sullo scolmatore

Il vicesindaco di Genova Stefano Bernini ha annunciato l'approvazione di una delibera per la realizzazione dello scolmatore del Fereggiano. Per l'opera sono stati stanziati 45 milioni di euro

Genova - «I lavori potrebbero iniziare nel 2015 e terminare nel 2017». Così il vicesindaco Stefano Bernini ha annunciato l'approvazione di una delibera per la realizzazione dello scolmatore del Fereggiano. Per l'opera sono stati stanziati 45 milioni di euro, di cui 25 dal Piano della Città, 5 stanziati dalla Regione Liguria, 5 dal Comune di Genova, più 10 milioni che verranno reperiti nel prossimo bilancio.

Il 4 novembre 2011, l'esondazione del rio Fereggiano causò sei morti nell'omonima via. Sulla vicenda è stata aperta un'inchiesta per falso a proposito di alcune carte che potrebbero essere state truccate per rendere meno spinosa la posizione di Comune e protezione civile.

Come ha detto l'assessore ai Lavori Pubblici, Gianni Crivello, la messa in sicurezza del territorio è una delle priorità della Giunta Doria. «Il riassetto idrogeologico è da sempre una delle nostre priorità - ha spiegato Crivello - per il Ponente genovese abbiamo concluso la demolizione dell'edificio di via Giotto sul torrente Chiaravagna, in Val Bisagno il nostro massimo obiettivo è lo scolmatore del Bisagno, che resta una priorità, ma si tratta di un'opera troppo costosa in questo momento (circa 265 milioni di euro la somma necessaria), lo scolmatore del Fereggiano è un primo passo».

Circa i tempi di realizzazione dell'opera ci vorrà un anno di tempo per la progettazione esecutiva e altrettanto per la consegna dei lavori, come spiega l'assessore all'Ambiente, Valeria Garotta. «Non è brevissima la realizzazione dell'opera, ma riteniamo sia fondamentale aver sbloccato in così poco tempo l'impasse che da tanti anni riguarda la messa in sicurezza del bacino del Bisagno. Oggi abbiamo voluto dare la priorità al Fereggiano non dimenticando certamente che poi il riassetto definitivo della valle dipenderà dalla realizzazione dello scolmatore del Bisagno».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento