Cronaca

Si presenta in questura e confessa: «Ho ucciso una donna»

L'uomo, un 40enne di origini tunisine, ha riferito agli agenti di avere "probabilmente" ucciso una conoscente in un appartamento di Verona. Le indagini, partite subito, hanno confermato la presenza del cadavere di una 51enne

Si è presentato in questura, in via Diaz, e ha confessato agli agenti di avere «probabilmente ucciso una donna» in un appartamento di Verona. È successo martedì mattina, presunto autore dell’omicidio un cittadino tunisino di 41 anni che ha fornito ai poliziotti l’indirizzo dell’abitazione, dove è stato effettivamente trovato il cadavere di una donna di 51 anni originaria della Polonia.

Stando a quanto raccontato dal 41enne, il delitto sarebbe avvenuto al culmine di una lite andata in scena nell’appartamento nella notte tra domenica e lunedì. Ancora non è chiaro come siano andate esattamente le cose: tra le ipotesi più probabili c’è che la lite possa essere degenerata in violenza e che il 41enne sia fuggito dopo essersi accorto di averla uccisa, rifugiandosi poi a Genova. Nelle ore successive l’uomo avrebbe quindi deciso di confessare tutto.

La Squadra Mobile di Genova ha raccolto le dichiarazioni del 41enne e ha poi provveduto ad avvisare la Procura di Genova e la Squadra Mobile di Verona, che martedì mattina ha effettuato il sopralluogo constatando la presenza del cadavere e avviando le indagini per ricostruire la dinamica dell’omicidio. L’uomo è stato sottoposto a fermo giudiziario in attesa di ulteriori accertamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta in questura e confessa: «Ho ucciso una donna»

GenovaToday è in caricamento