Ritrovato a Genova un prezioso quadro, rubato dal duomo di Urbino

Il volto di fanciullo, dipinto da Federico Barocci, potrà ora tornare al suo posto. Il suo valore si aggira sui 300mila euro e rischiava di finire all'asta per cinquecento euro o poco più

Grazie all'occhio attento di un noto antiquario e di suo figlio è stato ritrovato il frammento di un quadro di Federico Barocci, rubato oltre trent'anni fa dal duomo di Urbino. Giancarlo Ciaroni stava guardando sul suo computer gli oggetti che dovevano andare all'asta alla Wannenes e immediatamente ha riconosciuto il ritratto e avvisato i carabinieri. La casa d'aste risulta estranea alla vicenda e sta collaborando alle indagini.

I militari di Ancona hanno contattato i colleghi genovesi, che si sono recati nella casa d'aste per fotografare l'opera. A quel punto Ciaroni ha trovato conferma ai suoi sospetti ed è scattata la richiesta di sequestro, che il giudice ha accolto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri la tela (40 centimetri per 40) è stata presa in consegna dai carabinieri, con grande soddisfazione anche da parte del ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini. Il volto del fanciullo è stato tagliato dalla grande pala del Barocci, il San Sebastiano, che si trova da allora mutilata nella navata destra del duomo. Il suo valore si aggira sui 300mila euro e rischiava di finire all'asta per cinquecento euro o poco più.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Derubato tre volte in una notte, l'ultimo ladro lo abbraccia per 'consolarlo'

  • Autostrade, concluse le ispezioni nelle gallerie; diventano gratis 150 km

  • Previsioni traffico estate 2020, un solo giorno da bollino nero

  • Inaugurato il nuovo ponte di Genova, fra «orgoglio e commozione»

  • Polizia locale, concorso per 38 assunzioni a tempo indeterminato

  • Avvinghiati a terra in un lago di sangue, divisi con lo spray al peperoncino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento