rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Centro / Via Galata

Laurea finta e farmaci scaduti: scoperto falso chirurgo estetico

Una donna di 42 anni operava da anni come chirurgo estetico in uno studio di via Galata, in centro a Genova, pur non avendo mai conseguito un titolo di studio e utilizzando farmaci scaduti

Laurea finta e medicinali scaduti, così una quarantaduenne genovese, M.L., lavorava in qualità di chirugo estetico nel proprio studio di via Galata 29 (interno 4), nel pieno centro di Genova. Uno centro estetico studiato nei minimi dettagli, con tantissimi impianti di videosorveglianza (portone, sala d'aspetto e sale interne) necessari, probabilmente, per fiutare ogni pericolo.

Ma il giochino (pericolosissimo) della quarantaduenne è stato smascherato, grazie alla denuncia di una sua paziente, presentatasi dai carabinieri per via dei postumi dolorosi di una liposuzione. E così i carabinieri del Nas si sono presentati nel suo studio di via Galata nel bel mezzo del suo lavoro per alcuni controlli che hanno facilmente svelato la non idoneità del centro. Dai controlli inoltre sono stati rinvenuti molteplici farmaci scaduti nonché la suddetta laurea, risultata falsa. Inoltre è stata sequestrata un'agenda con nomi e numeri di telefono di pazienti, che saranno verosimilmente contattatti per verificare il loro stato di salute dopo l'intervento.

Il centro era "specializzato" in liposuzioni e e ricostruzioni con il laser. La "specialista" era una donna di 42 anni che fino al 2006 era iscritta alla Camera di Commercio come impresa edile, ambito leggermente diverso rispetto a quello dove realmente operava. La donna inoltre non è mai stata iscritta a nessun ateneo di Genova.

Per la donna sono scattate le denunce di esercizio abusivo della professione medica e una contestazione specifica per l'impiego di farmaci scaduti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurea finta e farmaci scaduti: scoperto falso chirurgo estetico

GenovaToday è in caricamento