Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Via Giorgio Perlasca

Usa l'auto come bancarella: cinture, occhiali da sole e scarpe falsi

Transitando in via Perlasca la polizia ha notato, all'interno della stazione di servizio Eni, un genovese di 44 anni seduto a fianco di un'autovettura con indumenti e scarpe dentro il bagagliaio aperto

Ieri pomeriggio, la volante del commissariato Cornigliano, durante l'attività di pattugliamento, transitando in via Perlasca ha notato, all'interno della stazione di servizio Eni, un genovese di 44 anni seduto a fianco di un'autovettura con il portellone del bagagliaio aperto, in modo da lasciare in bella vista una grande quantità di indumenti e scarpe.

Inoltre, al portellone erano appese, come su di un espositore, numerose cinture e su di un tavolino, posizionato come un piccolo bancone, vi erano parecchi occhiali. Tutta la merce esposta, che è risultata contraffatta, è stata sequestrata dagli agenti, che hanno inoltre rinvenuto 3 scatoloni pieni di capi d’abbigliamento, scarpe e borse contraffatti nell’abitacolo dell’autovettura.

I poliziotti hanno inoltre proceduto a una perquisizione domiciliare, rinvenendo altri 3 scatoloni in una cantina. Il 44enne, che ha dichiarato di aver acquistato il tutto a Napoli al mercato della merce falsa, è stato denunciato per i reati di ricettazione e commercio di prodotti con segni falsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa l'auto come bancarella: cinture, occhiali da sole e scarpe falsi

GenovaToday è in caricamento