menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pugile gambizzato a Marassi, identificati gli autori

A sette mesi di distanza, le indagini dei carabinieri hanno dato i loro frutti. Due persone sono state identificate come i presunti autori dell'aggressione a colpi di pistola ai danni dell'ex campione di pugilato genovese di 44 anni Fabio Marinoni

A sette mesi di distanza, le indagini dei carabinieri hanno dato i loro frutti. Due persone sono state identificate come i presunti autori dell'aggressione a colpi di pistola ai danni dell'ex campione di pugilato genovese di 44 anni Fabio Marinoni.

L'episodio risale allo scorso 14 aprile. Marinoni venne gambizzato nei pressi del locale Ghost, poco distante dal cimitero di Staglieno. Per arrivare agli assalitori si sono rivelate decisive le immagini delle telecamere di sicurezza della zona.

Marinoni venne poi medicato al pronto soccorso dell'ospedale Galliera e raccontò ai carabinieri intervenuti di essere stato assalito da alcuni romeni incrociati in un bar della zona, ma la versione dell'ex pugile non convinse gli investigatori.

In carcere, accusato di porto abusivo di arma da fuoco per aver detenuto la pistola dalla quale sono stati esplosi i colpi, è finito un 47enne calabrese. Indagato a piede libero l'autore del ferimento del pugile, un genovese di 29 anni che deve rispondere di tentato omicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento