Polemiche

Ex Ilva, la rsu replica all'azienda dopo il video sull'incidente sfiorato

Lettera inviata a prefettura, azienda e asl: "La zona nel video non è quella giusta, si intravede sullo sfondo, chiediamo di visionare le immagini sulla zona direttamente interessata"

Ancora scintille all'ex Ilva. Giovedì 26 ottobre era arrivata la denuncia di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e rsu di Acciaierie d'Italia sulla tragedia sfiorata all'interno dello stabilimento di Cornigliano il giorno precedente: Venerdì 27 l'azienda aveva risposto confermando di aver avviato indagini interne e divulgando un video. "Dalle registrazioni - il commento - si rileva l’assenza di persone e di pericolo nell’area interessata dallo spostamento del carro trasferitore, sin da diversi minuti prima dello spostamento stesso".

Tragedia sfiorata all'ex Ilva, l'azienda diffonde il video: "Indagini interne in corso"

A stretto giro di posta è arrivato un nuovo attacco di rls e rsu, attraverso una lettera inviata a prefettura, azienda e asl sull'incidente del 25 ottobre 2023 in Acciaierie d'italia Genova. "Una prima considerazione ci sembra opportuna - si legge - ed è relativa alla zona interessata dal video, che non è quella denunciata da rls, personale di manutenzione coinvolto e addetti del servizio antincendio coinvolti in prima persona. La zona interessata si intravede sullo sfondo, per cui chiediamo di visionare le immagini sulla zona direttamente interessata".

E ancora: "Una seconda considerazione. Al minuto 1.41 del citato video, il manutentore coinvolto è visibile sullo sfondo mentre scappa dalla zona di pericolo verso cui sta traslando il rotolo. Il manutentore è visibile, malgrado la pessima esposizione alla telecamera, per la tuta bianca in tywec che indossava. Terza osservazione - scrivono ancora rls e rsu - ci stupisce oltre misura la scelta di pubblicare un video la cui finalità ci pare quella di descrivere una 'realtà distorta' mentre sono in corso accertamenti degli organi di sorveglianza quali Uopsal della Asl 3, e il confronto interno tra Rspp e rls. Tale comportamento aziendale - concludono rls e rsu - ci induce a comunicare che i lavoratori del servizio antincendio interno presenti, l'operaio coinvolto e il manutentore presente in zona, sono a disposizione degli organismi di verifica sia aziendali che di controllo per la narrazione dell'evento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Ilva, la rsu replica all'azienda dopo il video sull'incidente sfiorato
GenovaToday è in caricamento