rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Evaso dal carcere di Marassi, arrestato dopo una rapina in farmacia

Fabio Colonna, 34 anni, martedì aveva approfittato di un permesso premio per fuggire a piedi e far perdere le sue tracce. In poco più di 12 ore ha messo a segno due colpi

È stato fermato dopo meno di 24 ore dalla fuga Fabio Colonna, 34 anni, l’uomo che martedì 6 agosto è evaso dal carcere di Marassi approfittando di un permesso premio.

Colonna, che stava scontando in semilibertà una pena che si sarebbe conclusa nel 2021, è stato bloccato dai poliziotti delle Volanti della dirigente Alessandra Bucci dopo avere messo a segno una rapina in una farmacia di via Venezia, a San Teodoro. La seconda commessa nel giro di poche ore, stando a quanto ricostruito dagli agenti, che gli davano la caccia dal tardo pomeriggio di martedì. Proprio nel tardo pomeriggio di martedì, intorno alle 18, un uomo che corrisponde alla descrizione di Colonna è infatti entrato in una farmacia in zona Porta Soprana, ha estratto un coltello e lo ha puntato contro il farmacista dietro il banco, afferrando dal registratore di cassa una manciata di contanti (poco più di 200 euro) e poi fuggendo a piedi.

Evaso rapina farmacia in via Venezia

Il modus operandi della rapina in Porta Soprana rispecchia in tutto e per tutto quella messa a segno da Colonna mercoledì mattina poco prima di mezzogiorno. In questo caso, però, i poliziotti erano già allertati. La tempestività della farmacista, che pur sotto choc ha subito chiamato il 112 fornendo una descrizione del rapinatore, ha consentito ai due giovani poliziotti delle Volanti che già si trovavano in zona di intercettare l'uomo in via Cantore, all'altezza dei giardini Angelo Costa.

Pochi istanti di riflessione, e un agente è sceso al volo dall'auto, lo ha rincorso e poi bloccato: «Lo abbiamo preso - dirà con calma glaciale qualche istante dopo ai colleghi via radio - Mandatemi qualcuno in via Cantore». Il fermato con sé non aveva il coltello - trovato poi nascosto sotto i portici di via della Marina - ma i contanti, subito sequestrati e restituiti.

Poco prima, Colonna avrebbe messo a segno quella che per gli inquirenti è stata la sua seconda rapina in poco più di 12 ore: nelle immagini riprese dalle videocamere di videosorveglianza della farmacia Santa Maria di via Venezia lo si vede chiaramente entrare a volto scoperto, unico cliente, distrarre la dipendente dietro il banco con una richiesta e poi, al momento più opportuno, estrarre un lungo coltello da un sacchetto di plastica e puntarlo contro la donna, usando la mano libera per razziare il registratore di cassa.

La fuga durante un permesso premio, poi il fermo

La fuga di Colonna era iniziata martedì intorno alle 17, quando era riuscito ad allontanarsi in zona Brignole dopo avere partecipato a un incontro con la famiglia (ha moglie e tre figli) insieme con uno psicologo: il permesso era stato accordato per buona condotta, e all’incontro era stato accompagnato da due operatori, cui è sfuggito al momento di rientrare in carcere.

Le ricerche sono partite subito, avviate da polizia penitenziaria, polizia di stato e carabinieri, che hanno diffuso l’identikit dell’evaso. Le rapine nelle farmacie, e la descrizione fornita dai testimoni, hanno consentito di bloccarlo. A poco più di un anno dal fine pena, deve ora rispondere di  evasione e rapina aggravata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evaso dal carcere di Marassi, arrestato dopo una rapina in farmacia

GenovaToday è in caricamento