rotate-mobile
Cronaca

Evasione fiscale: ecco i dati della guardia di finanza da inizio 2012

La guardia di Finanza ha reso noti i dati emersi dai controlli anti evasione effettuati nei primi quattro mesi del 2012. L'ambito in cui si registrano il maggior numero frodi ai danni dello Stato è il commercio all'ingrosso e al dettaglio

Genova - Oggi, venerdì 27 aprile 2012, la guardia di Finanza ha reso noti i dati emersi dai controlli anti evasione fiscale effettuati nei primi quattro mesi del 2012. L'ambito in cui si registrano il maggior numero di frodi ai danni dello Stato è il commercio all'ingrosso e al dettaglio (quasi il 25% del totale). Seguono a breve distanza le costruzioni edili (circa il 22%), le attività manifatturiere (11%), le attività professionali, scientifiche e tecniche (5,7%) e le attività di alloggio e ristorazione (5,5%).


«I risultati ottenuti dimostrano che nessuna categoria è potenzialmente da escludere: dagli imprenditori edili agli impresari, dai commercianti ai professionisti», spiegano le Fiamme Gialle. Fra i casi più eclatanti citati nel corso della presentazione anche quello del commercialista di Genova che ha omesso di presentare le dichiarazioni dei suoi 60 clienti, occultando redditi per circa 13 milioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione fiscale: ecco i dati della guardia di finanza da inizio 2012

GenovaToday è in caricamento