Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Incidenti, cadute e intossicazioni da alcol: il bilancio dei festeggiamenti per Euro 2020

Giovanissimi al pronto soccorso per avere ingurgitato troppo alcol, una ragazza palpeggiata in piazza, diversi traumi

Un ragazzo colpito da un calcio in faccia, una ragazza molestata e palpeggiata, una raffica di ricoveri per intossicazione da alcol, incidenti o traumi: è il bilancio della nottata di festeggiamenti per la vittoria dell’Italia a Euro 2020, in cui i controlli sono stati intensificati proprio nel tentativo di arginare eventuali situazioni rischiose o pericolose.

Le segnalazioni al 112, nel corso della serata, sono state parecchie. Principalmente si è trattato di cadute e incidenti in auto o in scooter (e non sono mancate segnalazioni di disturbo della quiete da parte di cittadini esasperati da cori, clacson, urla e fuochi d’artificio), ma in alcuni casi la prognosi è arrivata a 30 giorni.

Al pronto soccorso del San Martino sono arrivate una decina di persone: sei per incidenti e traumi, tutte medicate e dimesse con prognosi dai 7 ai 30 giorni, una per aggressione, anche in questo caso con prognosi di 30 giorni, e due per abuso di alcol. Al Galliera invece sono arrivati tre adolescenti intossicati dall’alcol, ma nessun caso grave.

Un bilancio tutto sommato “positivo”, insomma, anche alla luce del numero di persone che domenica sera si sono riversate in strada e dell’euforia (spesso alimentata dall’alcol) esplosa dopo la vittoria degli Azzurri contro l’Inghilterra. Non sono mancate inoltre le denunce e le patenti ritirate. In particolare un 37enne è stato denunciato per violenza sessuale dopo avere palpeggiato una ragazza di 18 anni che si trovava a De Ferrari per festeggiare con gli amici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti, cadute e intossicazioni da alcol: il bilancio dei festeggiamenti per Euro 2020

GenovaToday è in caricamento