Furto ed estorsione in carrozzeria, tra i responsabili il "ladro di citofoni"

Denunciati due genovesi di 42 e 46 anni, entrambi erano anche stati recentemente sorpresi a rubare alla Coin

Due italiani di 42 e 46 anni sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri per "estorsione e furto aggravato" ai danni di un artigiano genovese di 52 anni per un episodio dei primi giorni del mese di gennaio. I due nel frattempo erano anche stati sorpresi a rubare prodotti cosmetici alla Coin mentre il 46enne era anche stato denunciato (insieme a un altro complice) per il furto delle piastre dei citofoni in ottone tra via Cairoli e via alla Chiesa della Maddalena.  

Nei primi di giorni del mese di gennaio i due malviventi avevano minacciato un artigiano genovese di 52 anni ed erano riusciti a farsi consegnare 50 euro. Pochi giorni dopo si erano introdotti all’interno dell’attività di carrozzeria dell’uomo, e approfittando della sua assenza, avevano rubato un borsello contenente 160 euro e alcuni documenti.

Nella giornata di giovedì 5 marzo 2020 i Carabinieri di Carignano hanno identificato i due uomini e li hanno denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento