Esaote: rischio licenziamenti lavoratori in mobilitazione

Con un comunicato la Fiom evidenzia la situazione di Esaote, l'azienda presenterà a febbraio un piano industriale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

La rappresentanza sindacale unitaria di Esaote ha deciso di effettuare due ore di sciopero con corteo per manifestare pubblicamente la propria preoccupazione circa il futuro dell’azienda. 

Esaote è una azienda italiana che opera nel settore biomedicale, occupandosi di progettazione, produzione, vendita e manutenzione di apparecchiature  sanitarie, riconosciuta a livello nazionale e internazionale; l’azienda ha recentemente annunciato che la contrazione del mercato ha portato ad una riduzione dei carichi di lavoro e che le prospettive non sembrano positive.

Per queste ragioni l'azienda ridurrà la presenza dei lavoratori atipici, e nel mese di febbraio presenterà un piano industriale che terrà conto del nuovo scenario. I lavoratori sono preoccupati perché da tempo hanno comunicato alla Dirigenza Aziendale la necessità di intervenire sul mercato per evitare il peggioramento della situazione.

Tale situazione è penalizzante sia per i lavoratori precari che hanno creduto possibile un futuro occupazionale in questa importante azienda sia per tutti coloro che vi lavorano e che da anni rendono possibile il mantenimento di livelli di eccellenza.  

Antonio Caminito - Fiom Cgil Genova

Torna su
GenovaToday è in caricamento