Cronaca Sestri Ponente / Via Antonio Sant'Elia

Erzelli, sciopero e presidio di protesta dei dipendenti Siemens

I lavoratori dell'azienda tedesca si sono dati appuntament davanti all'ingresso del nuovo palazzo, inaugurato nel gennaio 2014, per protestare contro la disdetta del contratto integrativo

Sciopero e presidio questa mattina da parte dei lavoratori della Siemens, che sono scesi in piazza per protestare contro la disdetta del contratto integrativo.

I dipendenti dell’azienda tedesca si sono dati appuntamento alle 11 all’ingresso del nuovo, futuristico palazzo inaugurato sulla collina degli Erzelli lo scorso gennaio, presidiando l’entrata e occupando parte della rotonda di via Sant’Elia per manifestare «il totale dissenso» non soltanto per «la decisione aziendale di modificare alcuni termini dell’integrativo vigente», ma anche di averlo fatto «in maniera unilaterale e senza alcuna intenzione di arrivare ad un accordo».

«Al di là del merito specifico, il fatto è grave di per sé, perché interrompe i buoni e costruttivi rapporti sindacali avuti finora senza una ragione specifica, non economica né organizzativa”, fanno sapere in una nota i sindacati, sottolineando che quanto accaduto “ci preoccupa, e molto. Il segnale che vogliamo l’azienda colga forte e chiaro è che è l’accordo la via da perseguire, non la prevaricazione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erzelli, sciopero e presidio di protesta dei dipendenti Siemens

GenovaToday è in caricamento