menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori Ericsson ancora in protesta, presidio in piazza Dante, traffico in tilt

Dopo il rifiuto da parte dell'azienda di presentarsi all'incontro convocato al Mise, e l'assenza di una data per un secondo incontro, i dipendenti scendono ancora in strada per protestare contro i 147 esuberi

A meno di una settimana dall’ultima protesta, i lavoratori Ericsson scendono nuovamente in piazza per uno sciopero e una protesta contro i 147 esuberi previsti nella sede genovese dell’azienda svedese, e chiedere che le istituzioni intervengano affinché i vertici si presentino al tavolo di trattativa.

I lavoratori si sono diretti verso il centro cittadino, fermandosi per un presidio tra via Carducci e piazza Dante mentre una delegazione si è presentata in consiglio Regionale per un incontro con gli assessori e il governatore Giovanni Toti. Al termine, il corteo si è spostato sulla Sopraelevata, bloccandola al traffico, mentre un'altra delegazione è arrivata in Prefettura per l'incontro con il prefetto Fiamma Spena, che ha promesso di inviare una nuova nota all'azienda per chiedere la presenza di Ericsson al Mise e discutere del futuro dei lavoratori. Per domani è fissata un'assemblea dei lavoratori agli Erzelli, durante la quale verrà annunciato lo sciopero nazionale per il prossimo 8 luglio.

La giornata dei lavoratori Ericsson

Aggiornamento ore 16.40: riaperta la sopraelevata in entrambe le direzioni e rimossi anche gli altri blocchi al traffico.

Ore 11.40: sopraelevata chiusa in entrambe le direzioni, forti ripercussioni sul traffico nei pressi del casello di Genova Ovest, zona Sampierdarena. Una delegazione di lavoratori si è diretta verso la Prefettura, dove è stata ricevuta dal prefetto Fiamma Spena.

Ore 10.50: queste le dichiarazioni di Marco Paini, dell'Rsu Ericsson: «In questo momento in Regione gli assessori stanno chiedendo cosa possono fare per la nostra società, ma credo che avremo poche risposte. È il momento che le istituzioni si espongano affinché il tavolo avvenga nel minor tempo possibile, ed è importante che non ci disperdiamo, perché la giornata sarà ancora lunga e la lotta è appena iniziata. Rimaniamo uniti»

Ore 10.30: Il presidente Toti sta incontrando la delegazione

Ore 10.20: una delegazione composta da lavoratori e rappresentanti dei sindacati è entrata in Regione. Il presidente Toti sta arrivando e ha comunicato che li riceverà. Successivamente il corteo prevede di spostarsi verso la Prefettura, e di rimanere lì fino a quando non verrà fissata la data per un nuovo incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Ore 10: il corteo è in piazza Dante per un presidio permanente, il traffico è paralizzato

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento